Ruota il dispositivo per accedere correttamente ai contenuti del sito.

News

Assemblea 2017 della Cassa Rurale val di Fassa e Agordino

L’ASSEMBLEA DELLA CASSA RURALE VAL DI FASSA E AGORDINO APPROVA IL BILANCIO 2016, RINNOVA LE CARICHE SOCIALI E ADERISCE CASSA CENTRALE BANCA

L’Assemblea dei soci della Cassa Rurale val di Fassa e Agordino, riunitasi il 5 maggio 2017 ha, all’unanimità, approvato il bilancio relativo all’esercizio chiuso al 31/12/2016 con un lusinghiero risultato economico: l’utile lordo ha segnato oltre 2.000.000 di euro e gli indici di solidità un ulteriore miglioramento.

Si è tenuta a Moena, venerdì 05 maggio, l'annuale assemblea ordinaria dei soci della Cassa Rurale val di Fassa e Agordino.
738 i soci presenti, ai quali vanno aggiunte le 226 deleghe per una rappresentanza totale di 964 soci.
Nell'esposizione del bilancio, sono state messe in luce alcune voci di particolare importanza: la crescita della raccolta complessiva, quasi il 3,00%, è stata superiore a quella del Sistema del Credito Cooperativo Trentino, mentre gli impieghi - con una crescita di oltre il 2,00%, - sono andati ancora una volta in controtendenza rispetto al sistema che ha registrato un sensibile calo.
La Cassa Rurale ha chiuso con un utile d'esercizio lordo di oltre 2 milioni che, al netto di imposte e tasse, equivalgono a circa 1,9 euro di utile d'esercizio.
Nel sottolineare la presenza costante nel sociale, con 525.000 euro erogati nel 2016, Carlo Vadagnini ha anche ricordato il sostegno dato alle popolazioni vittime del terremoto in Nepal, attraverso l'associazione
Helambu Arcobaleno la quale, a testimonianza del lavoro svolto, ha proposto una documentazione sulla ricostruzione dei villaggi.
Nel suo intervento, il Presidente Carlo Vadagnini ha anche informato l’assemblea dei soci sullo stato di avanzamento dei lavori sull’ipotesi di fusione con la vicina Cassa Rurale di Primiero e Vanoi. Il Piano è all’attenzione di Cassa Centrale Banca e Federazione Trentina della Cooperazione. L’iter proseguirà con l’inoltro del Progetto di Fusione alla Banca d’Italia per la preventiva autorizzazione.
Tra i punti all'ordine del giorno erano anche da eleggere tre amministratori; sono stati riconfermati Emilio Dellantonio e Osvaldo Debertol, mentre entra a far parte del CdA il nuovo Amministratore Ing. Norbert Bernard di Pozza di Fassa. Elezioni anche in seno al Collegio Sindacale, che è ora composto dal Dr. Nicola Zanoner, eletto alla carica di Presidente del Collegio stesso, con la D.ssa Teresa Rizzi e la Rag. Ornella Serafini in qualità di Sindaci Effettivi. Ha completato il punto all’ordine del giorno l’elezione del Dr. Roberto Fontanive alla carica di Sindaco Supplente.
I soci, inoltre, nel quadro della attuazione della riforma del sistema del Credito Cooperativo, hanno deliberato di accogliere la proposta del Consiglio di Amministrazione di aderire al costituendo Gruppo Bancario Cooperativo promosso da Cassa Centrale Banca e che vedrà la luce nei prossimi mesi.
L'assemblea è stata preceduta da una visita gratuita alla Mostra sulla Granda Guerra, e si è conclusa con una splendida festa accompagnata da un ricco buffet.